Ansia e stress

L’ansia è come una sedia a dondolo: sei sempre in movimento, ma non avanzi di un passo

Jodi Picoult

L’ansia è una risposta adattativa del nostro organismo che consente di far fronte alla richieste ambientali; quando però i livelli di ansia sono elevati, si crea uno stato di confusione in cui emergono preoccupazioni eccessive e insicurezza che possono causare molta sofferenza, fino a trasformarsi in veri e propri attacchi di panico. Così come lo stress, che è una componente naturale del vivere, ma che se raggiunge certi livelli impatta significativamente e negativamente sul benessere psicofisico. Ma l’ansia, al pari di tutte le altre emozioni, e lo stress possono essere modulati e regolati.

Come psicologa posso aiutarti a gestire al meglio gli stati ansiosi e a trovare strategie idonee per affrontare eventi stressanti.

 

I sintomi di uno stato ansioso sono molteplici e possono essere riscontrati a livello fisiologico-corporeo, comportamentale, cognitivo e affettivo.

I sintomi più frequenti possono essere:

  • Difficoltà respiratorie
  • Palpitazioni
  • Perdita dell’appetito
  • Nodo alla gola
  • Sudorazione
  • Insonnia
  • Comportamenti di evitamento o fuga
  • Irritabilità
  • Difficoltà di concentrazione

Disturbo d'ansia generalizzata

Il disturbo d’ansia generalizzata è un disturbo caratterizzato da uno stato ansioso tendenzialmente costante, connotato da preoccupazioni sproporzionate e incongrue che tendenzialmente non riguardano un tema specifico ma sono estese a diversi ambiti di vita della persona. I sintomi ansiosi tendono ad essere presenti per la maggior parte della giornata, accompagnati spesso da irrequietezza, difficoltà di concentrazione e attenzione, irritabilità, difficoltà nel sonno, rimuginio. Gli stati di tensioni sperimentati sono diffusi e difficilmente si riescono a controllare, associati spesso a costanti preoccupazioni per il proprio futuro.

Attacco di panico e disturbo da panico

L’attacco di panico è uno stato di forte ansia e paura che insorge per lo più inaspettatamente e provoca un’intensa paura di perdere il controllo, di impazzire o di morire. Durante un attacco di panico vengono sperimentati numerosi sintomi fisici tra cui difficoltà respiratorie, tachicardia, vertigini e dolore al petto. Il disturbo di panico è caratterizzato da ricorrenti attacchi di panico che vengono vissuti come inaspettati con sintomi quali sensazione di soffocamento, nausea, sudorazione, tremori, brividi o vampate di calore e sensazione di perdere il controllo.

Fobia sociale

La fobia sociale è caratterizzata da un’intensa paura o ansia di situazioni sociali nelle quali la persona può essere osservata da altri individui. La paura è quella di essere giudicato in modo negativo, di essere visto come debole, noioso o ansioso. Tale timore può portare l’individuo a evitare i luoghi e le situazioni che potrebbero attivare i sintomi ansiosi, riducendo sempre di più le proprie attività quotidiane e la propria qualità di vita.

Disturbo ossessivo-compulsivo

Il disturbo ossessivo-compulsivo è caratterizzato dalla presenza di ossessioni definite come pensieri, immagini o impulsi intrusivi e ricorrenti che vengono vissuti come incontrollabili, disturbanti e solitamente giudicati come eccessivi o infondati. Le ossessioni attivano emozioni sgradevoli tra cui ansia, disgusto e senso di colpa. Le compulsioni sono comportamenti ripetitivi o azioni mentali finalizzati a contenere il disagio emotivo provocato dalle ossessioni. I sintomi del disturbo ossessivo-compulsivo possono riguardare temi di contaminazione, di controllo, di ordine e simmetria o di accumulo.

Fobia specifica

La fobia specifica è una paura intensa, persistente e duratura provocata da uno specifico stimolo (oggetto, luogo, situazione o animale). L’individuo sperimenta uno stato di ansia e terrore nei confronti dello stimolo fobico che porta a mettere in atto comportamenti di evitamento delle situazioni nelle quali è più probabile confrontarsi con lo stimolo temuto. Tra i sintomi fisiologici sperimentati vi sono tachicardia, nausea, rossore, senso di soffocamento, tremore e disturbi gastrici.